Logopedia

Logopedia: che cos’è

La logopedia è la scienza che studia e interviene nelle patologie della voce, del linguaggio, della comunicazione e della deglutizione. Alcune delle domande più comuni a cui la logopedia risponde sono: 

Perché il mio bambino non parla?

Perché non capisce quello che gli dico?

Perché pronuncia male alcune lettere?

Perché non riesce a leggere? 

Perché non riesce a scrivere?

Perché ha la voce rauca?

Perché non deglutisce correttamente?

 

Il logopedista: cosa fa

Il logopedista è il professionista che prende in carico un paziente con disturbi di voce, linguaggio, comunicazione o deglutizione. Il percorso logopedico prevede la valutazione del disturbo e l’intervento riabilitativo per il recupero della funzione non sviluppata o compromessa.

 

Quando consultare il logopedista

Si consulta un logopedista quando il linguaggio si manifesta inadeguato, sia nello scritto che nel parlato, quando si perde la voce, quando si avverte (o viene diagnosticato dal medico) un disturbo della deglutizione.

 

Disturbo o ritardo del linguaggio nei bambini: i campanelli d’allarme suddivisi per fasce di età

 

Di seguito alcuni segni da tenere in considerazione osservando il proprio figlio e che possono far sorgere il sospetto che vi sia un disturbo di linguaggio. 

 

1) Consultare il logopedista se il bambino dai 2 ai 4 anni:

non ha ancora cominciato a parlare

non sembra comprendere gli ordini più semplici

non sembra capire le parole

non ha una buona coordinazione

non si esprime in maniera comprensibile dopo i 3 anni

non comunica con i compagni

 

2) Consultare il logopedista se il bambino dai 4 ai 6 anni:

Parla usando poche sillabe

Non pronuncia bene alcuni suoni

Inverte i suoni all’interno delle parole

Non socializza con gli altri bambini

Non ha una buona coordinazione nel disegno e nell’uso dei materiali didattici

Non deglutisce bene

Balbetta

 

3) Consultare il logopedista se il bambino dopo i 6 anni:

Manifesta difficoltà negli apprendimenti scolastici

Ha difficoltà a scrivere, leggere, eseguire calcoli matematici

Ha difficoltà ortografiche che si mantengono dopo gli 8 anni

Ha una grafia indecifrabile

Non si concentra a scuola, è irrequieto, non si adegua alle regole, è sempre in movimento

Fatica a socializzare con i compagni ed è aggressivo

È stata fatta diagnosi di “deglutizione atipica o deviata” dal medico odontoiatra.